Inizia il percorso per districarsi nel mondo delle pensioni

La "filiera" è complessa: cosa posso scegliere, cosa devo sapere?

Parlando di pensione obbligatoria gli spazi di scelta sono limitati, ma:

  • Sai come funziona il sistema e cosa hanno comportato le ultime riforme?
  • Sai se il tuo datore di lavoro versa regolarmente i tuoi contributi?
  • Ti sei mai chiesto quali sono le tue prospettive, quale il tasso di sostituzione atteso e cosa puoi fare fin da ora per incrementarlo?
  • Sai che buon reddito e buona occupazione hanno un’importanza cruciale ai fini della tua futura pensione? Attenzione agli effetti del lavoro irregolare!

E sul fronte della previdenza complementare? Perché la pensione di base (forse) non sarà più sufficiente!

Più si versa e per più anni lo si fa, maggiore sarà la pensione che andremo a percepire. Tuttavia, per molti fattori, la pensione percepita sarà pari al 55-60% circa dell’ultimo stipendio.

Se prima prendevi 1.000,00 €, andando in pensione ti troverai a vivere con qualcosa più di 600,00 €. Ti basterà?

È facile intuire che oltre all’impatto del reddito percepito, se si vorrà mantenere da pensionati un tenore di vita simile a quello che si aveva durante la vita lavorativa, occorrerà farsi subito una pensione complementare per ottenere almeno un 20/25% di pensione aggiuntiva.

La pensione “complementare” si costruisce attraverso la sottoscrizione di Fondi pensione a cui tutti possono aderire (lavoratori e non). Informati e poi scegli cosa fare.